fbpx

Fondo da 746 milioni di euro per il 2023 per Cinema e Audiovisivo

da | 20 Apr 2023 | Arte e Cultura, Bandi e finanziamenti

Lo stabilisce il D.M. n.112 del 14 marzo 2023: le risorse del Fondo per lo sviluppo degli investimenti nel cinema e audiovisivo ammontano a 746.034.750 euro. Le risorse sono così ripartite:

541 mln al tax credit per incentivi fiscali, articoli da 15 a 20 della Legge Cinema e Audiovisivo
304 milioni di euro alle imprese di produzione di cui:
100 milioni per la produzione di opere cinematografiche;
80 milioni per la produzione di opere televisive e opere web;
12 milioni per la produzione di opere audiovisive di ricerca e formazione;
12 milioni per la produzione di opere audiovisive a contenuto videoludico);
38 milioni di euro per le imprese di distribuzione;
25 milioni di euro per le imprese dell’esercizio cinematografico;
12 milioni di euro per le industrie tecniche e della post-produzione;
114 milioni di euro per il potenziamento dell’offerta cinematografiche;
48 milioni di euro per l’attrazione in Italia di investimenti cinematografici e audiovisivi.

46,7 mln per finanziare i contributi selettivi art. 26 L. 220/2016
1,2 milioni per scrittura di sceneggiature di opere cinematografiche, televisive e web
3 milioni per sviluppo e pre-produzione di film e opere audiovisive
21 milioni produzione di opere audiovisive che finanzieranno
6 milioni per opere cinematografiche di giovani autori;
6,9 milioni per opere cinematografiche prime e seconde;
3,3 milioni per documentari e cortometraggi;
4,8 milioni per opere d’animazione;
19,5 milioni per opere cinematografiche difficili, con modeste risorse finanziarie e opere cinematografiche di particolare qualità artistica;
2 milioni per la distribuzione internazionale di opere cinematografiche e televisive.

Alla promozione cinematografica 96 milioni di euro
Art. 27 L. 220/2016. Finanziare le attività e iniziative di promozione cinematografica ed audiovisiva con i seguenti obiettivi:
3,1 milioni di euro per lo sviluppo della cultura cinematografica e audiovisiva in Italia, promozione delle attività di internazionalizzazione del settore, promozione, anche a fini turistici, dell’immagine dell’Italia attraverso il cinema e l’audiovisivo;
12,9 milioni di euro per i progetti speciali;
7 milioni di euro per la realizzazione di festival, rassegne e premi di rilevanza nazionale e internazionale;
1,5 milioni di euro per attività di acquisizione, conservazione, catalogazione, restauro, studio, ricerca, fruizione e valorizzazione del patrimonio cinematografico e audiovisivo;
7 milioni di euro per il sostegno alla programmazione di film di essai o ricerca e sperimentazione;
800mila euro attività di diffusione della cultura cinematografica svolte dai circoli di cultura cinematografica alle associazioni nazionali di cultura cinematografica e dalle sale della comunità nell’ambito dell’esercizio cinematografico.
A queste si aggiungono le risorse destinate a Cinecittà, Centro Sperimentale di Cinematografia e alle fondazioni.

22,4 mln di per il potenziamento delle competenze nel cinema
Per il potenziamento delle competenze del cinema, nelle tecniche e nei media di produzione e di diffusione delle immagini e dei suoni, l’alfabetizzazione all’arte, alle tecniche e ai media di diffusione delle immagini. Da effettuarsi secondo le modalità stabilite di concerto con il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca e da assegnare ai beneficiari secondo un apposito piano adottato dal Ministro di concerto con il Ministro dell’Istruzione e del Merito.

40 mln ai contributi automatici
Art. 23 e 24 per finanziare lo sviluppo, la produzione e la distribuzione delle opere cinematografiche e audiovisive

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura