3600 assunzioni entro il 2021: cosa aspettarsi dal Concorso Mibac 2019

da | 12 Giu 2019 | Lavoro e professioni, Persone e Carriere

Saranno pubblicati entro luglio 2019 i primi bandi di Concorso presso il Ministero dei Beni Culturali. È quanto annunciato dal sottosegretario ai Beni Culturali, Gianluca Vacca. Secondo le stime alcuni interventi normativi come la quota 100 e opzione donna lasceranno vacanti numerosi posti di lavoro nel Ministero entro il 2021 e questo ha indotto a anticipare la pubblicazione dei concorsi pubblici in questo ambito.

Entro il 2021 sono previste 3600 assunzioni in diversi settori del Ministero in oggetto. Ecco le figure che sono richieste dal Ministero e quando saranno pubblicati i bandi di concorso.

Le nuove assunzioni previste dai nuovi bandi di concorso riguarderanno principalmente figure non dirigenziale, ossia: Addetti Accoglienza e Vigilanza. La selezione, secondo il sottosegretario Vacca, avverrà con due procedure concorsuali distinte. La prima riguarda l’assunzione di 1.052 Addetti Accoglienza e Vigilanza così suddivisi:
500 unità assunte attraverso le procedure autorizzate dal Presidente del Consiglio il 10 ottobre 2017;
400 unità attraverso il decreto firmato dal Ministero dell’Economia;
152 unità assunte attraverso lo scorrimento delle graduatorie delle procedure concorsuali già concluse delle altre amministrazioni.

Sempre entro il 2019 verranno assunte altre 250 unità da inserire nell’organico con la figura di Funzionari Amministrativi di terzo livello.

Nel 2020 verranno pubblicati altri bandi di concorso che riguarderanno l’assunzione di 750 figure, ossia:
500 unità non dirigenziale 2° area funzionale;
250 profili di professionalità Mibac.

Le modalità di reclutamento di tali figure ancora non si conoscono, quindi bisogna attendere la pubblicazione dei relativi bandi di concorso.

Tutta la fase di reclutamento del Concorso Ministero dei Beni Culturali sarà gestita da Formez Pa.

Pubblicazione Bando di Concorso e Requisiti

Stando alle ultime dichiarazioni del Sottosegretario ai Beni Culturali, Gianluca Vacca, è imminente la pubblicazione dei primi bandi che riguardano l’assunzione di 1302 unità che saranno pubblicati in Gazzetta Ufficiale entro i primi giorni di Luglio 2019.

I requisiti minimi richiesti dai bandi molto probabilmente saranno i seguenti:
Cittadinanza Italiana;
Diploma di Scuola superiore;
Laurea per i profili dell’area terza.

Bisognerà attendere la pubblicazione dei bandi di Concorso sulla Gazzetta Ufficiale per conoscere le modalità con cui è possibile presentare la propria domanda di partecipazione e i relativi requisiti. Molto probabilmente, la candidatura dovrà essere presentata in via telematica.

Poiché sarà Formez Pa ad occuparsi della gestione delle procedure concorsuali, molto probabilmente, in caso di elevato numero di partecipanti, si svolgerà una prova preselettiva prima delle classiche prove d’esame previste dai concorsi pubblici.