fbpx

San Francisco: apre il primo Italian Culture and Innovation Hub

da | 25 Ott 2022 | Arte e Cultura, Istituzioni, Soft Power italico

Il 20 ottobre 2022 è stato aperto a San Francisco il primo Italian Culture and Innovation Hub – INNOV.IT, che integra in uno spazio unitario l’Istituto Italiano di Cultura, i desk attrazione investimenti esteri e innovazione di Agenzia ICE e il nuovo Centro per l’Innovazione: un’iniziativa nata su impulso della Presidenza della Repubblica Italiana e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e promossa dalla nostra Ambasciata a Washington e dal Consolato Generale a San Francisco.

Obiettivo del progetto è costruire una interfaccia tra il mondo dell’innovazione italiano e l’ecosistema innovativo della Silicon Valley, della California e con altri tech hubs statunitensi. Sarà così possibile offrire in maniera più efficace e nuova una promozione integrata del Sistema Paese e del Made in Italy, favorendo la contaminazione di realtà italiane con partner tra i più avanzati al mondo.

Il Centro di Cultura e Innovazione Italiano intende essere un vero e proprio avamposto tecnologico in Silicon Valley in grado di fornire molteplici servizi in loco e a distanza e di accelerare lo sviluppo di realtà nazionali sia pubbliche che private: fondi di investimento, startup e corporate, centri di ricerca e università, enti locali (regioni, città metropolitane, agenzie). “Grazie a INNOV.IT l’Italia potrà cogliere tutte le opportunità di quest’epoca di cambiamento in ogni campo. Si tratta di uno strumento moderno e flessibile, primo e unico nella nostra rete estera, che combinerà il nostro tradizionale soft power culturale con servizi e attività smart e all’avanguardia, per valorizzare le idee e soluzioni più originali offerte dal nostro Paese e spingere i nostri imprenditori e ricercatori a presentarsi per raccogliere capitali e conoscenze utili a generare nuovi unicorni italiani”, ha sottolineato l’Ambasciatrice d’Italia negli Stati Uniti, Mariangela Zappia. INNOV.IT nasce, dunque, per essere al servizio degli attori dell’innovazione italiani al fine di sostenere l’internazionalizzazione, valorizzare l’eccellenza e competitività della ricerca scientifica nazionale e potenziare la nostra capacità di trasferimento tecnologico.

Sito al 710 di Sansome Street, nello storico quartiere italo-americano di North Beach (la stessa area in cui tanti connazionali dalla seconda metà dell’Ottocento hanno contribuito in maniera determinante allo sviluppo della Bay Area di San Francisco), il Centro di Cultura e Innovazione garantirà una presenza stabile nel luogo simbolo dell’innovazione globale. Questa iniziativa consentirà, infatti, di aprire un dialogo con i protagonisti dell’ecosistema di San Francisco che ha nel suo Dna un’alta propensione al rischio di impresa, una forte attitudine allo sviluppo di nuove competenze e la capacità di attrarre il miglior capitale umano. Un ambiente fortemente ricettivo dove le aziende italiane potranno portare le loro idee e progetti, stimolando un flusso di innovazione stabile tra Italia e Stati Uniti.

Con il perfezionamento degli accordi avvenuti in seguito all’aggiudicazione della Gara europea, indetta dall’Agenzia Ice per conto del Maeci, la Fondazione Brodolini ed Entopan Innovation hanno formalmente ricevuto l’incarico per l’avvio e la gestione, per i prossimi 4 anni, delle attività e dei servizi dell’Innovation Hub. Il sodalizio tra i due enti garantirà al progetto know-how, autorevolezza, qualità e standing internazionale. La Fondazione Giacomo Brodolini, infatti, da oltre 50 anni è impegnata in attività ad alto impatto sociale e vanta una consolidata esperienza nella progettazione e nella gestione di alcuni dei principali centri di innovazione in Italia (tra i più noti: Open Incet a Torino, FabriQ Milano, Milano Luiss Hub, Laboratori Aperti dell’Emilia- Romagna). Entopan Innovation è il cuore operativo dell’Harmonic Innovation Group, impegnato nella creazione di una rete globale di “luoghi del futuro”, in una logica di vero e proprio “ecosistema generativo” in cui i grandi player industriali, i principali centri di ricerca, gli investitori più rilevanti, le start up più promettenti, gli stakeholder istituzionali e sociali e le agenzie governative  possano condividere uno spazio armonico di dialogo, progettazione, ricerca e sviluppo per far emergere le soluzioni (tecnologiche, ambientali, sociali, culturali, strategiche e politiche) utili alla salvaguardia del pianeta e alla costruzione di un mondo migliore.

Inoltre, la Fondazione Giacomo Brodolini ed Entopan Innovation, si avvarranno, per la gestione del Centro e delle sue attività, delle partnership già avviate con soggetti protagonisti dell’innovazione a livello nazionale e internazionale, tra cui Web Genesys, uno dei principali system integrator italiani, e Plug&Play, una delle più importanti piattaforme di Open Innovation.  

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura