Paestum. Apre la XXIV Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico da giovedì 27

da | 25 Ott 2022 | Mostre ed Eventi, Turismo

Foto: BMTA 2021

 
Presentata ieri a Napoli al Mann la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico che si svolgerà a Paestum (SA) dal 27 al 30 ottobre nel Tabacchificio Cafasso (sito di archeologia industriale “simbolo della Piana del Sele”, così definito da Gillo Dorfles), nel Parco e Museo Archeologico e nella Basilica Paleocristiana.
Alla conferenza di presentazione, ha portato il saluto del Mann, in rappresentanza del direttore generale Paolo Giulierini, Antonella Carlo, responsabile comunicazione. Erano presenti per la Regione Campania, Felice Casucci, assessore regionale alla Semplificazione amministrativa e al Turismo, e Rosanna Romano, direttrice generale per le Politiche Culturali e il Turismo; per la Città di Capaccio Paestum il sindaco Franco Alfieri; per il Parco archeologico di Paestum e Velia il direttore Tiziana D’Angelo; per la Bmts il fondatore e direttore Ugo Picarelli.
Saranno presenti alla XXIV edizione 150 espositori (17 territori regionali rappresentati), 12 Regioni (tra cui la Regione Campania con uno stand di 150 metri quadrati), Roma Capitale con il Municipio X e il ministero della Cultura con 500 mq dedicati ai Parchi e Musei autonomi, dal Colosseo a Paestum e Velia, da Sibari ai Campi Flegrei, dal Mann di Napoli al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria e ancora Europa Creativa, Ales, Parco di Gaiola, 20 Paesi Esteri (per la prima volta Arabia Saudita, Libano, Palestina, la Macedonia greca e il ritorno di Cina, Cipro, Spagna) e con Trenitalia, Aci ed Enel X.
Il ministero della Cultura nel proprio spazio presenterà la candidatura della Via Appia Antica nel percorso integrale da Roma a Brindisi e comprensivo della variante traianea, per l’iscrizione nella lista del Patrimonio mondiale UNESCO (4 Regioni, 74 Comuni, 13 tra Città Metropolitane e Province, 14 Parchi, 25 Università, 28 uffici dello stesso ministero, oltre a numerose comunità territoriali si sono uniti per tutelare, valorizzare e promuovere la candidatura di questo percorso, che si sviluppa quasi per intero nel Mezzogiorno d’Italia).

In questa edizione 100 conferenze (di cui 50 tra incontri e laboratori a cura del Ministero della Cultura) si svolgeranno in 5 sale in contemporanea con 500 relatori tutti in presenza. Tra le principali iniziative in programma: conferenza con i direttori dei Parchi e Musei Statali Autonomi (giovedì 27 ottobre) con la sessione a cura dell’ufficio Italia del Parlamento europeo dal tema ‘Il sostegno del Pnrr alle destinazioni, ai parchi e musei archeologici per la valorizzazione dei territori, dei siti e per la promozione del turismo culturale‘. Nella seconda sessione Parchi e Musei Archeologici a confronto con la partecipazione di Ahmed Farouk Ghoneim, direttore Museo Nazionale della Civiltà Egiziana, e Fatma Naït Yghil, direttore Museo del Bardo di Tunisi.

In calendario anche una conferenza sull’Archeologia Sotterranea in Italia (venerdì 28 ottobre) che intende dare risalto ai tanti luoghi sotto le nostre città realizzati dall’uomo, quali caverne, cripte, catacombe, gallerie, labirinti, al fine di individuare contenuti e strumenti per promuovere un’offerta contrassegnata da bellezza, unicità, percorsi emozionali, sostenibilità, dove città e territori sono protagonisti.
In programma l’International Archaeological Discovery Award “Khaled al-Asaad” (venerdì 28 ottobre), ottava edizione del Premio intitolato all’archeologo di Palmira che ha pagato con la vita la difesa del patrimonio culturale. Il Premio 2021 sarà conferito per la scoperta della “città d’oro” fondata da Amenhotep III, riaffiorata dal deserto nei pressi di Luxor in Egitto, a Zahi Hawass già ministro delle Antichità e direttore della Missione archeologica. La presentazione di “e-Archeo”, grande progetto nazionale per la valorizzazione multimediale e tecnologica di otto siti archeologici del patrimonio culturale di fondazione etrusca, greca, fenicio-punica, indigena e romana: Egnazia (Puglia), Sibari (Calabria), Velia (Campania), Nora (Sardegna), Alba Fucens (Abruzzo), Cerveteri (Lazio), Marzabotto (Emilia Romagna) e le Ville di Sirmione e Desenzano (Lombardia).
Presentazione del progetto co-finanziato dal programma COSME dell’Unione Europea “EU DigiTOUR” dedicato a PMI e startup del settore turismo per accedere a un programma di supporto tecnico e finanziario. Una opportunità per un pubblico business (in particolare PMI turistiche, policy maker, incubatori, acceleratori con programmi dedicati a startup del turismo) di conoscere dati, trend e progettualità sul tema della Digital Transformation e la sua rilevanza per il settore turistico; l’evento presenta il progetto EU DigiTOUR, co-finanziato dal programma COSME della Unione Europea e le opportunità di supporto tecnico e finanziario dedicate alle PMI del turismo.
La seconda Conferenza Mediterranea sul Turismo Archeologico Subacqueo e Premio Internazionale di Archeologia Subacquea “Sebastiano Tusa” (sabato 29 ottobre) si svolge nel ricordo dell’archeologo siciliano.
La Bmta è promossa da Regione Campania, città di Capaccio Paestum, Parco Archeologico di Paestum e Velia, in collaborazione con Camera di Commercio di Salerno, Provincia di Salerno e Parco nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni. L’ingresso alla Bmta è gratuito, con la registrazione online consigliata per evitare file. Inoltre, i visitatori accreditati, usufruiscono dell’ingresso gratuito alle aree archeologiche di Paestum e Velia e ai musei nazionali di Paestum, Capua, Eboli, Padula e Pontecagnano. Previste anche, su prenotazione, visite guidate gratuite a Paestum e Velia venerdì 28 e sabato 29 ottobre. Frecciarossa è vettore ufficiale della Bmta: per chi partecipa all’evento e raggiunge Napoli o Salerno con le Frecce, sconto del 30% sul prezzo Base del biglietto del treno.