fbpx

Turismo. La Puglia approva la legge che regolamenta le agenzie di viaggio

da | 10 Apr 2019 | Flash News

La Regione Puglia mette a segno una politica di miglioramento del livello della formazione e della qualificazione dei professionisti del settore delle Agenzie di viaggio. Il Consiglio regionale ha approvato oggi, in via definitiva, e all’unanimità, la nuova legge che regolamenta il settore delle agenzie di viaggio, un provvedimento che tende a migliorare la qualità del servizio offerto dalle agenzie, grazie alla formazione del personale ed in particolare del Direttore di Agenzia. L’approvazione, arriva a conclusione di un lavoro e di un percorso condiviso e partecipato sia con le Organizzazioni di categoria che con le parti sociali che pone anche fine al processo di riallocazione delle funzioni delle ex province.

Con il provvedimento si definisce la figura dell’agenzia e si rende obbligatorio per il direttore di agenzia seguire un corso di formazione professionale prima di poter effettuare l’esame di abilitazione. Il Direttore tecnico di agenzia di viaggi ha la responsabilità tecnica dell’agenzia. Come requisito specifico dovrà avere un diploma di istruzione secondaria superiore, e conoscere almeno due lingue, di cui una l’inglese.

Le Agenzie di viaggio e turismo vengono definite imprese che esercitano in via principale attività di produzione, organizzazione, prenotazione e vendita di biglietti di viaggi, soggiorni e servizi turistici collegati, ovvero intermediazione nei predetti servizi o entrambe le attività, espletate anche in forma on line. Ma con il provvedimento il loro raggio di azione si amplia: a seguito di delibera di Giunta regionale, le agenzie di viaggio potranno svolgere anche attività di informazione e accoglienza turistica.

“Un’ altro tassello fondamentale nel percorso di riscrittura e ripensamento del sistema turistico Pugliese. Si tratta di una legge che, semplificando le procedure amministrative, si colloca nel solco della modernizzazione e della professionalizzazione del settore in coerenza all’impianto evolutivo delineato dal Piano strategico del turismo regionale, voluto da questa amministrazione regionale– dichiara l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia Loredana Capone– E’ stata semplificata la procedura amministrativa all’esercizio dell’attività: da domani per aprire un agenzia di viaggi sarà sufficiente, avendo i titoli professionali, presentare una SCIA (Segnalazione certificata di inizio attività al comune). Sono state definite le modalità di abilitazione del Direttore tecnico di Agenzia di viaggi: da domani per conseguire l’abilitazione si potranno frequentare degli appositi corsi di formazione professionale al termine dei quali è previsto un esame di abilitazione finale. Ponendo fine quindi ai mega concorsi abilitativi che nella migliore delle ipotesi si trascinavano per anni.Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato al testo”.

“Con il via libera al disegno di legge che disciplina le agenzie di viaggio, la Puglia innesta una marcia in piu’ nello sviluppo di una delle voci fondamentali per l’economia e lo sviluppo della regione, qual e’ il turismo”. Lo sottolinea Peppino Longo, vice presidente del Consiglio regionale. Le nuove norme riconoscono e favoriscono il ruolo strategico del settore, aggiunge, “promuovendo l’attrattivita’ del territorio regionale attraverso l’attuazione di politiche di miglioramento del livello della formazione e della qualificazione nel settore delle Agenzie di viaggio. Siamo convinti e fieri di vivere nella terra regina per presenze turistiche in Italia e forse in Europa, in una regione che puo’ vantare – caso unico, isole a parte – circa 1.000 chilometri di coste e un inverno di solito limitato ad un paio di mesi, godendo per il resto dell’anno di un clima favorevole. Inoltre viviamo in un terra ricchissima di opere d’arte, masserie, chiese, santuari e castelli, senza contare tutto l’indotto potenziale del turismo gastronomico e culturale”.

Nonostante l’imperare delle prenotazioni e delle scelte del viaggio on line le agenzie di viaggio, dopo un primo momento di crisi, stanno tornando ad essere centrali nella intermediazione turistica. Il tempo che dedicano al cliente, la capacità di prospettargli opportunità diverse a seconda delle sue esigenze le rendono per alcuni tipi di aspiranti turisti indispensabili; senza contare che restano incontrastate quando si tratta di vendere crociere, un settore che sta crescendo molto anche in Puglia.

Clicca sul banner per leggere la rivista