fbpx

Notte Europea dei Musei, il 18 maggio musei aperti, ingresso gratuito o ad 1 euro

da | 17 Mag 2024 | Appuntamenti, Arte e Cultura

Sabato 18 maggio torna la Notte Europea dei Musei. Aperture serali, ingresso gratuito o al costo simbolico di 1 euro, e visite guidate.

Torna la Notte Europea dei Musei, l’evento promosso dal Ministero della Cultura francese e patrocinato dall’UNESCO, dal Consiglio d’Europa e dall’ICOM, che si svolge in contemporanea in tutta Europa. L’iniziativa, che avrà luogo sabato 18 maggio 2024, ha l’obiettivo di incentivare e promuovere la conoscenza del patrimonio e dell’identità culturale nazionale ed europea. Una grande rete di eventi che consistono in aperture serali dei musei, ingresso gratuito o al costo simbolico di 1 euro, ma anche visite guidate speciali nei luoghi dell’arte e della cultura di tutta Italia. Il Ministero della Cultura anche quest’anno partecipa alla manifestazione, giunta alla ventesima edizione, con l’apertura serale dei musei e dei luoghi della cultura statali. Le aperture straordinarie saranno arricchite da iniziative organizzate in collaborazione con enti e associazioni, per far conoscere le attività degli Istituti e promuovere la conoscenza del patrimonio culturale in una situazione particolarmente suggestiva, con le luci della notte ed in un’intima e silenziosa atmosfera serale. Ricordiamo che il 18 maggio è anche la Giornata internazionale dei musei, promossa dall’ICOM (International Council of Museums) e celebrata in tutto il mondo dal 1977; “Musei per l’Educazione e la Ricerca” è il tema scelto per il 2024, per sottolineare il ruolo centrale delle istituzioni culturali nel promuovere la curiosità, la creatività e il pensiero critico, l’esplorazione e la diffusione di nuove idee.

Alcuni musei nazionali che aderiscono all’iniziativa

Questo è l’elenco di solo alcuni dei musei e parchi archeologici italiani in cui l’evento avrà luogo, e che potete consultare per trovare i luoghi più vicini a voi: MuNDa – Museo Nazionale d’Abruzzo; Museo Nazionale di Matera – Palazzo Lanfranchi e Museo Domenico Ridola; Ex ospedale San Rocco di Matera; Museo Archeologico della Siritide; Museo Archeologico Nazionale del Melfese “Massimo Pallottino”; Museo Archeologico Nazionale di Muro Lucano; Museo Archeologico Nazionale della Basilicata “Dinu Adamesteanu”; Museo Archeologico Nazionale “M. Torelli” di Venosa; Museo e Parco Archeologico Nazionale di Capo Colonna (KR); Le Castella (Capo Rizzuto); Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri; MArRC Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria; Museo del Palazzo della Dogana dei Grani e Area Archeologica dell’antica Abellinum; Parco Archeologico di Pompei; Museo Archeologico di Sala Consilina; Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria” (BO); Galleria degli Uffizi di Firenze; Abbazia di Pomposa e Museo Pomposiano (FE); Museo di Casa Romei (FE); Reggia di Caserta; Anfiteatro Campano; Parco Archeologico dei Campi Flegrei (NA); Complesso Monumentale della Pilotta (PR); Mausoleo di Teodorico (RA); Museo Paleocristiano di Aquileia (UD); Torre di Cicerone (FR); Villa di Tiberio e Museo Archeologico di Sperlonga (LT); Parco Archeologico di Ostia Antica – Museo delle Navi (RM); Galleria Spada (RM); Castel Sant’Angelo (RM); Parco Archeologico dell’Appia Antica (RM); Pantheon; Colosseo – Foro Romano e Palatino; Villa Adriana e Villa d’Este a Tivoli; Palazzo Farnese (VT); Pinacoteca Nazionale di Siena; Palazzo Reale di Genova; Pinacoteca di Brera (MI); Rocca di Gradara (PU); Museo Archeologico di Santa Maria delle Monache (IS); Palazzo Carignano (TO); Castello di Moncalieri (TO); Pinacoteca Nazionale di Sassari.

La Notte Europea dei Musei all’estero

Numerose iniziative anche per la Notte Europea nei paesi europei al di fuori dell’Italia. Per quanto riguarda la Spagna, ingresso gratuito nei 16 Musei Statali del Ministero della Cultura. Tra questi ricordiamo: Museo Nacional del Romanticismo di Madrid, Museo Cerralbo di Madrid, Museo del Traje di Madrid, Museo Sefardì di Toledo, Museo del Greco di Toledo, Museo Nacional de Escultura di Valladolid, Museo Casa de Cervantes di Valladolid, Museo Nacional de Ceramica y Artes Suntuarias “Gonzalez Martì” di Valencia. Per quanto riguarda, invece, la Francia, alcuni dei principali musei che aderiscono alla Notte Europea dei Musei sono: il Museo del Louvre e il Museo d’Orsay di Parigi, la Reggia di Versailles, il Centro Pompidou e la Cité de l’architecture et du patrimoine di Parigi. La Germania ha un ruolo importante, in quanto la prima “Lange Nacht der Museen” si è svolta a Berlino nel 1997. Quest’anno l’evento arriva nelle maggiori città del Paese, tra cui Berlino, Colonia, Francoforte, Stoccarda, Düsseldorf, Monaco di Baviera, Amburgo, Kassel e Heidelberg/Mannheim/Ludwigshafen. In ogni caso, ogni nazione europea cerca ancora una volta di avere città che offrono aperture serali dei musei in tutto il territorio del continente. A partire dalle nazioni più occidentali e nordiche come Inghilterra, Belgio, Svizzera, Spagna, Portogallo, Danimarca, Svezia, Norvegia, Finlandia, per passare alle più orientali come Croazia, Repubblica Ceca, Lituania, Estonia, Lettonia, Serbia, Slovacchia, le possibilità di usufruire di questa iniziativa non mancano, sia che vi troviate in Italia, sia che siate in viaggio.

Qui il link dove poter consultare i programmi italiani nel dettaglio: NOTTE EUROPEA DEI MUSEI 2024

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura