fbpx

Ercolano apre alla città area di 5000 mq affacciata sul sito archeologico

da | 10 Mag 2024 | Flash News

L’area di 5mila metri quadri affaccia sul Parco archeologico, proprio sopra al foro dell’antica Herculaneum. L’intervento di rigenerazione è unico nel suo genere in Italia e permetterà di ammirare, dall’alto, l’intero perimetro dell’area archeologica e il golfo di Napoli. L’apertura di piazza Carlo di Borbone rientra in un progetto più ampio e che interessa l’intera area di via Cortili-via Mare e che sarà inaugurato a breve. Lunedì 6 maggio scorso, è avvenuta la cerimonia di apertura alla presenza del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto.
Il progetto di rigenerazione urbana ma anche come sociale è iniziato nel 2014 e ha previsto, tra l’altro, questo nuovo spazio pubblico realizzato grazie al partenariato tra Comune di Ercolano (Fondi Pics – Regione Campania), ministero della Cultura – Parco archeologico di Ercolano ed il Packard Humanities Institute – Istituto Packard Beni Culturali.

“Uno straordinario intervento di rigenerazione urbana ma anche sociale, realizzato in un’area strategica per rendere viva la fusione tra le due città di Ercolano: quella antica e quella moderna. L’apertura di piazza Carlo di Borbone rappresenta una sfida vinta, perché è un impegno che coinvolge Istituzioni locali e statali, partner privati e la comunità”. Così Buonajuto che aggiunge: “Un caso unico in Italia, perché realizzato grazie al finanziamento di fondi Pics della Regione Campania e fondi filantropici statunitensi di un mecenate che da oltre 20 anni sostiene Ercolano. Liberiamo Ercolano da qualsiasi ‘passato’ oscuro, preserviamo il suo splendido patrimonio e offriamo una possibilità concreta di crescita e sviluppo alle nuove generazioni grazie a questo impegno collettivo che trova la sua forza nel turismo, nella bellezza e nella legalità”.

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura