fbpx

Sangiuliano: a Pompei, l’evento di apertura del G7 della Cultura

da | 3 Apr 2024 | Appuntamenti, Arte e Cultura

Il prossimo settembre, avrà luogo a Pompei l’evento di apertura del G7 della Cultura. Lo ha annunciato il ministro Gennaro Sangiuliano.

Il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ha annunciato che Pompei sarà la città del G7 della Cultura, alla presentazione al Mic della settima edizione di Pompeii Theatrum Mundi 2024, la rassegna estiva, realizzata dal Teatro di Napoli-Teatro Nazionale e dal Parco Archeologico di Pompei, che presenterà dal 13 giugno al 13 luglio nel Teatro Grande del Parco archeologico quattro spettacoli a firma di importanti registi e artisti della scena nazionale e internazionale, ognuno replicato per tre sere, dal giovedì al sabato sempre alle 21. Queste le sue parole: “Pompei sarà un luogo importante anche nel prossimo mese di settembre perché noi vi terremo l’evento d’apertura del G7 della Cultura. Vi parteciperanno le sette maggiori potenze industrializzate del pianeta, ma lo abbiamo allargato anche ad altre nazioni, come il Brasile, titolare del G20 quest’anno, l’India, che lo è stata l’anno scorso, probabilmente la Spagna e ci sarà sicuramente anche l’Unesco nel suo vertice più alto. Anche in quella occasione Pompei sarà teatro d’incontro internazionale, perché merita per unicità e per il valore della sua storia” aggiunge il ministro.

Il G7 2024 in Puglia

Ricordiamo che nel 2024, sarà la Puglia a fare da cornice al G7. Dal 13 giugno all’8 dicembre, il castello normanno-svevo di Mesagne ospiterà la mostra “G7 – Sette secoli d’arte italiana”. La mostra nasce dall’idea di offrire un viaggio attraverso i capolavori di Giotto, Donatello, Tiziano, Leonardo da Vinci e molti altri. A Borgo Egnazia, nel corso del summit, si inaugurerà questa straordinaria esposizione, omaggio alla magnifica storia artistica italiana dal XIV al XX secolo. Dal 1° gennaio 2024, l’Italia ha assunto la Presidenza del G7 per la settima volta, un gruppo che comprende Italia, Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti d’America, con la partecipazione dell’Unione Europea. La Presidenza italiana ha un programma denso di riunioni tecniche ed eventi istituzionali che si svolgeranno in tutto il territorio nazionale. E culminerà con il Vertice dei Leader del G7 dal 13 al 15 giugno in Puglia. L’estate scorsa, il Castello aveva già accolto con successo un progetto sul naturalismo caravaggesco ed oggi, nel 2024, con la vicinanza geografica al G7, offre l’opportunità di sviluppare ancora di più l’offerta culturale, mirando a una comprensione approfondita dell’arte italiana attraverso i suoi maestri più celebri. Inoltre, la presentazione delle opere sarà accompagnata da informazioni contestuali, permettendo ai visitatori di esplorare l’evoluzione delle tecniche artistiche e l’influenza degli artisti italiani sulla scena internazionale. Pertanto, questo progetto culturale in tutto il territorio nostrano non solo vuole celebrare l’arte italiana, ma punta anche a promuovere la consapevolezza e l’apprezzamento a livello nazionale e internazionale, avendo come sfondo la suggestiva cornice del Summit G7.

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura