fbpx

Musei Vaticani. Condannati i due attivisti di Ultima Generazione

da | 14 Mar 2024 | Conservazione e Tutela

Sono stati condannati a 9 mesi di reclusione, al risarcimento di 28.148 euro e 3500 euro di spese, i due attivisti del clima di Ultima Generazione Ester Goffi e Guido Viero che nell’agosto del 2022 entrarono ai Musei Vaticani e danneggiarono il basamento di marmo del gruppo scultoreo del Laocoonte su cui sono incollati due QR Code per le audioguide. Il tribunale della Santa Sede rigettato l’appello presentato dagli imputati e ha confermato la condanna pronunciata lo scorso 12 giugno.

Il 18 agosto 2022 alle 10,30 i due attivisti hanno incollato le proprie mani alla base della statua di Laocoonte per lanciare l’allarme sull’emergenza climatica e sui rischi che comporta per l’umanità intera. Per l’accusa, hanno così danneggiato il basamento in marmo causato dall’uso di “adesivo sintetico particolarmente tenace e corrosivo”, più noto con il nome di Superattack.
Ultima Generazione – campagna di “disobbedienza civile” nata nel 2021 per attirare l’attenzione mediatica sulle conseguenze del riscaldamento globale, utilizza azioni di disobbedienza civile non violenta, con gesti eclatanti come vernici su opere d’arte e occupazioni di suolo pubblico.

Il 2 gennaio 2023 a Palazzo Madama a Roma 3 attivisti imbrattarono il portone del Senato con vernice che fu immediatamente rimossa nell’arco di poche ore, senza lasciare alcuna traccia. Lo scorso 5 marzo il Tribunale di Roma ha condannato i tre attivisti a 8 mesi con sospensione della pena, subordinata al risarcimento del danno quantificato in 60.000 €. La sentenza ha riconosciuto però l’attenuante del valore morale e sociale dell’azione.

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura