fbpx

Borse di studio del Centro Restauro della Venaria Reale a giovani archeologi siriani

da | 25 Gen 2024 | Flash News

Il progetto, della durata di tre mesi al Centro Conservazione e Restauro della Venaria Reale, è finalizzato allo sviluppo di un percorso di capacity building per giovani professionisti siriani responsabili della salvaguardia del patrimonio culturale e studenti meritevoli, anche tramite borse di studio in Italia finalizzate al completamento di percorsi formativi e all’intervento sulla Sala Damascena del Museo Nazionale di Damasco in Siria.
Tra i giovani partecipanti al corso c’è anche Mohammad Al-Hariri, nipote del professore di Palmira Khaled Al Asaad direttore del museo e del sito archeologico di Palmira fino al 2003, che a metà luglio del 2015 fu rapito dai militanti dello Stato Islamico e ripetutamente torturato. Il 18 agosto 2015 Asaad fu ucciso sulla piazza di fronte al museo della città nuova di Palmira (poi Tadmur), e in seguito il suo corpo decapitato fu esposto al pubblico, appeso a una colonna.
Neolaureato alla Facoltà di Archeologia dell’Università di Damasco, Mohammad Al-Hariri, ha raccolto la preziosa eredità scientifica e morale del nonno che fino all’estremo sacrificio difese i beni archeologici di Palmira dai terroristi dell’Isis.
Il Museo Egizio di Torino, proprio alla memoria dell’archeologo ucciso dall’Isis ha dedicato la Galleria della Scrittura. 1000 mq inaugurati dal Museo il 21 dicembre e riservati ai geroglifici e alle antiche scritture egiziane. Circa 250 reperti e installazioni multimediali sulla storia antica della scrittura.

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura