fbpx

Carta cultura giovani e carta del merito: pubblicate le regole

da | 20 Gen 2024 | Arte e Cultura

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il regolamento per ottenere la Carta Cultura e la Carta del Merito, che dal 2024 prendono il posto del bonus cultura 18app per i neo diciottenni. Si tratta di due buoni da 500 euro ciascuno, il primo legato al reddito per chi ha un ISEE fino a 35.000 euro, il secondo legato al merito, per chi si è diplomato con il massimo dei voti.

Cosa cambia

Un cambiamento drastico dunque: se 18 App infatti era destinato a tutte e a tutti i neodiciottenni, che avevano la possibilità di spendere 500 euro in libri, cinema, musica, concerti, eventi culturali, musei, monumenti e parchi, teatro, danza, e corsi di musica o di lingua, la Carta della cultura è destinata a neomaggiorenni che provengono da una famiglia con un ISEE non superiore a 35mila euro. La nuova Carta inoltre può essere utilizzata fino all’anno successivo al compimento dei 18 anni.

Cos’è la carta del merito

Quanto alla Carta del merito, “è riconosciuta a tutti i residenti nel territorio nazionale in possesso, ove previsto, di permesso di soggiorno in corso di validità, che hanno conseguito, non oltre l’anno di compimento del diciannovesimo anno di età, il diploma finale presso istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado del sistema nazionale di istruzione con una votazione di almeno 100 centesimi. La Carta è assegnata e utilizzabile nell’anno successivo a quello del conseguimento del diploma ed è cumulabile con la Carta della cultura”.

Cosa si potrà acquistare

Un’altra novità è quella che non si potranno acquistare videogiochi e neppure abbonamenti a canali o piattaforme che offrono contenuti audiovisivi (Netflix & co) ma, oltre a libri, si potranno comprare anche biglietti per musei, teatro e cinema, abbonamenti a quotidiani, corsi etc. “Ciascuna Carta è generata attraverso una piattaforma informatica, utilizzabile tramite accesso alla rete Internet, nel rispetto della normativa vigente in materia di trattamento dei dati personali”.

Come richiederla

Inoltre, la piattaforma “richiede la registrazione dei beneficiari di ciascuna Carta, secondo le modalità previste dall’articolo 5, e delle strutture e degli esercizi commerciali presso cui è possibile utilizzare ciascuna Carta”. La piattaforma “prevede la generazione, nell’area riservata di ciascun beneficiario registrato, di buoni di spesa elettronici, con codice identificativo, associati all’acquisto di uno dei beni o servizi consentiti”.

I termini per la registrazione

La registrazione è consentita dal 31 gennaio al 30 giugno dell’anno successivo a quello del compimento del diciottesimo anno e, per la Carta del merito, come detto, dal 31 gennaio al 30 giugno dell’anno successivo al conseguimento del diploma finale. “Le Carte sono utilizzabili entro e non oltre il 31 dicembre dell’anno in cui i beneficiari si sono registrati ai sensi dell’articolo 5, comma 1, per acquisti presso le strutture e gli esercizi di cui all’articolo 7″.

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura