fbpx

Apre “Arte in Nuvola” terza edizione. Nicosia: oltre 150 gallerie nazionali e internazionali

da | 4 Ott 2023 | Arte e Cultura, Mostre ed Eventi

Terza edizione di “ Arte in Nuvola’, l’evento internazionale per l’arte contemporanea e moderna che nella sua sede storica, la Nuvola di Fuksas all’Eur a Roma, apre al pubblico dal 24 al 26 novembre 2023. Successo in grande crescita per l’edizione 2022 e ampie aspettative per i traguardi di questa terza edizione. La conferma la chiediamo direttamente all’ideatore e direttore della manifestazione Alessandro Nicosia che con la direzione artistica di Adriana Polveroni e la consulenza di Valentina Ciarallo, guida al successo la festa dell’arte contemporanea e moderna.

QA – Oltre 36.000 visitatori, 500 collezionisti,14.000 metri quadri di esposizione, 140 gallerie partecipanti nazionali ed internazionali, 15 progetti speciali. Sono alcuni dei numeri che hanno caratterizzato l’edizione 2022, la seconda, di “Roma Arte in Nuvola”. Dal 24 al 26 novembre 2023 la terza edizione della Fiera Internazionale di Arte Contemporanea, a meno di due mesi dall’apertura che anticipazioni può dare per questa edizione?
AN – Oltre 150 gallerie nazionali e internazionali, molte delle quali per la prima volta a Roma Arte in Nuvola. La partecipazione attiva del Ministero della Cultura, così come del Ministero degli affari Esteri, una grande mostra con oltre 20 opere di Alighiero Boetti.

QA – È già “sold out” come per la precedente edizione? E’ in crescita la presenza degli espositori stranieri?
AN – A metà luglio gli spazi disponibili erano terminati e, a malincuore, non abbiamo potuto accettare oltre 30 partecipazioni di gallerie. Tante prestigiose gallerie, provenienti da tutto il mondo, da Londra a Parigi, da Barcellona a Knokke, da Dubai a Tel Aviv fino a New York, Osaka e Kathmandu.

QA – L’edizione 2022 ha proposto 15 progetti speciali. quali sono le novità per quest’anno?
AN – Quest’anno sono oltre 20 i progetti speciali. Uno che mi sta a cuore è l’installazione esterna, alta 7,80m della’artista albanese Helidon Xhixha

QA – L’immagine ufficiale della terza edizione della fiera è stata realizzata dall’artista e graphic designer giapponese Takuya Hagihara, ammirato per le sue opere d’arte digitali surrealiste. Hagihara Takuya ha già collaborato con prestigiosi marchi italiani della moda e design; una scelta distante dalle immagini delle scorse edizioni?
AN – No, devo dire che anche lo scorso anno la fotografia della straordinaria artista Jessica Backhaus ha avuto una ricaduta eccezionale.

QA – Quando l’appuntamento per la presentazione ufficiale della Fiera?
AN – il 17 ottobre, alle ore 11.30, nella prestigiosa sala del Tempio di Vibia Sabina e di Adriano, a piazza di Pietra, come già avvenuto lo scorso anno.

QA – Dalla Nuvola di Fuksas alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma altro luogo prestigioso per inaugurare la mostra su John Ronald Reuel Tolkien lo scrittore britannico autore della “Saga del signore degli anelli”, già annunciata dal ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano e di prossima inaugurazione il 14 novembre. “J.R.R.Tolkien 1973-2023 Uomo-Professore-Autore”, una altra esposizione da Lei curata con Oronzo Cilli, membro della Tolkien Society britannica e presidente dell’Associazione Tolkeniani Italiani. E’ ormai prossima l’inaugurazione, può darci qualche anticipazione?
AN – Sarà una gradita sorpresa, non solo per i Romani, perché si tratta della prima mostra realizzata in Italia, in occasione dei 50 anni dalla scomparsa dell’autore.

L’affidamento da parte del MiC della mostra, unica nel suo genere in Italia, rappresenta implicitamente anche il riconoscimento alla competenza e professionalità dedicata all’organizzazione di eventi in Italia ed all’estero. Ai prossimi appuntamenti nel 2024.

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura