fbpx

Monte Isola Lago d’Iseo, Pistoletto accende il Terzo Paradiso dell’Energia

da | 10 Lug 2023 | Arte e Cultura, Mostre ed Eventi

Sabato 8 scorso Michelangelo Pistoletto ha ‘acceso’ il Terzo Paradiso dell’Energia, opera inedita che ora arricchisce l’esperienza di visita di Monte Isola, ‘isola degli artisti’ sul Lago d’Iseo, insieme alle Ballerine di Angelo Bonello. E’ un ‘Terzo Paradiso luminoso’, connesso idealmente a tutte le 1600 installazioni ed eventi distribuiti nel mondo, qui creato con 16 cumuli di reti colorate – tanti quanti i comuni del Lago d’Iseo– attraversati e uniti da un perimetro a led che delinea la celeberrima rivisitazione del segno matematico dell’Infinito creata dal nostro più celebrato artista contemporaneo.
L’effetto, visto dall’alto, è quello di una nuova costellazione, che al centro vede un ramo di ulivo, a richiamare da un lato i 17 Goal dell’Agenda 2030, e dall’altro quella ‘pace preventiva’ invocata dallo stesso Pistoletto.

Accanto al Terzo Paradiso dell’Energia stanno e si muovono le opere di Angelo Bonello: Ballerina Sequence ne accompagna la visione, Floating Ballerina la annuncia muovendosi sull’acqua con una musica di sottofondo creata appositamente.
L’opera è il frutto di una articolata collaborazione tra Cittadellarte – Fondazione Pistoletto, A2A e la Fondazione Banco dell’energia, l’ente filantropico che sostiene le persone in condizione di vulnerabilità economica e sociale e realizza progetti legati al contrasto della povertà energetica. Angelo Bonello è anche il direttore artistico dell’insieme delle nuove installazioni a Monte Isola, Fortunato D’Amico è il curatore del Terzo Paradiso dell’Energia a Monte Isola, progetto che non si limita al gesto creativo e artistico, ma è portatore di messaggi e ispiratore di azioni che vedono protagonista tutto il territorio circostante
L’opera mette in scena e spettacolarizza la rete, uno degli emblemi dell’Isola, simbolo della tradizione artigiana locale e attuale distretto economico di rilievo internazionale. E’ realizzata con materiali di riuso, le reti prodotte sull’isola e le luci a led dismesse dalle opere di Light is Life, come segno di infinita rinascita. E con questi stessi materiali, una volta disallestita l’opera dopo il 23 luglio, verrà creata una nuova opera destinata a rimanere permanentemente a Monte Isola.

Sabato è stato inaugurato anche ‘Il Terzo Paradiso dei Giovani’, collocato sul lungolago di Monte Isola, risultato di incontri e workshop con le classi dell’Istituto Comprensivo L. Einaudi di Monte Isola, sensibilizzando gli studenti sull’importanza dell’energia quale elemento inclusivo, della rete solidale, della cura sociale ed ambientale e all’uso responsabile delle risorse.

L’Arte diventa dunque gesto di innovazione sociale, come da tradizione del progetto del Terzo Paradiso, capace di partecipare alla generazione del cambiamento sociale, diffondendo consapevolezza e attivando cooperazione territoriale.

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura