fbpx

Giffoni e Parco archeologico di Pompei presentano ”Sogno di Volare” il progetto che forma i giovani al linguaggio cinematografico

da | 4 Mag 2023 | Arte e Cultura

Il Parco Archeologico di Pompei apre nuovamente le porte a “Sogno di Volare”, un progetto culturale firmato Giffoni Experience e Giffoni Innovation Hub. Un piano di formazione al linguaggio cinematografico e al racconto documentaristico che coinvolge i ragazzi delle scuole del luogo. L’unico obiettivo: quello di produrre e narrare, con il supporto di professionisti del settore, le peculiarità di un posto unico al mondo. 

La dichiarazione del Direttore Zuchtriegel

“Sogno di Volare è il segno che ci sono tanti che, come noi, credono che la cultura può cambiare la vita delle persone – sottolinea il Direttore del Parco Archeologico di Pompei Gabriel Zuchtriegel – l’abbiamo potuto toccare con mano nel primo anno, con un successo che ha superato i miei più audaci sogni e questo mi riempie di gioia. Pompei è un sito che parla ai giovani di oggi, premesso che diamo loro lo spazio per viverlo, senza sovrapporci con preconcetti e finte certezze alla loro sensibilità.”

Alla scoperta di luoghi unici

I ragazzi avranno la possibilità di scoprire i luoghi unici del sito archeologico, grazie ai sopralluoghi organizzati per l’occasione nei sei cantieri: Scavo IX – Insula 10, Casa del Larario di Achille – Vicolo dell’Efebo, Insula Occidentalis – Casa della Biblioteca, Casti Amanti, Casa di Pansa e Domus del Larario – Regio V. Insieme a un team di archeologi, restauratori e ingegneri, gli studenti avranno la possibilità di vivere la bellezza di luoghi che lentamente riemergono dalla storia, visitando in anteprima assoluta dimore di eccezionale pregio.

“Un’intuizione geniale”

“Il percorso fatto con Pompei è emozionante. Siamo in uno dei luoghi più famosi al mondo – ha aggiunto il direttore artistico, Luca Apolito – questo progetto è stata un’intuizione geniale: reinterpretare il tempo e questo sito archeologico che è luogo simbolo di storia e cultura. Oggi si viene qui non solo a guardare la storia, ma a raccontarla attraverso il presente. Un terzo di Pompei è ancora nascosto: mi affascina che in futuro si continuerà a scoprire il passato per donarlo al presente. Il laboratorio e l’attività di formazione che stiamo portando avanti servono a stimolare l’immaginazione dei giovani. Chi arriva nella Pompei del presente diventa un creativo, un narratore”.

Cosa prevede il progetto

In particolare, il progetto prevede:  formazione didattica in presenza, 4 Masterclass per un confronto diretto tra i ragazzi e gli esperti del settore audiovisivo, la produzione di 6 mini documentari pensati e realizzati dagli studenti, la scrittura di un concept creativo e la distribuzione dei contenuti su scala nazionale. Le masterclass rappresentano un’occasione imperdibile per i giovani di confrontarsi con i talent del mondo dell’audiovisivo e con personalità del calibro del giornalista Rai Ettore De Lorenzo, del regista, sceneggiatore e direttore della fotografia Bruno Oliviero, dello scrittore Massimiliano Virgilio e dell’attore, conduttore televisivo, regista, sceneggiatore e produttore teatrale, Paolo Ruffini.

La collaborazione con Giffoni

Sogno di volare è un’iniziativa alla quale teniamo particolarmente – lo dichiara il Direttore Generale di Giffoni, Jacopo Gubitosi – perché nasce da una collaborazione sempre più solida con il Parco Archeologico di Pompei e perché tiene insieme alcuni dei capisaldi di quello che da sempre è l’idea e il progetto di Giffoni. Da un lato la formazione, dall’altro il linguaggio delle produzioni audiovisive, tutto calibrato ed indirizzato sul mondo dei ragazzi, provando a creare opportunità in termini professionali e sociali, favorendo il lavoro in team, creando momenti di scambio e di confronto. Siamo certi che da questo progetto nascerà un lavoro di grande rilievo culturale perché al centro c’è la creatività dei ragazzi, fonte inesauribile di idee e spunti destinati a cambiare il mondo”.

Dove sarà trasmesso il progetto finale

Dopo aver seguito il percorso di formazione e acquisite le conoscenze teoriche, i ragazzi coinvolti racconteranno i cantieri e la loro storia attraverso la produzione di sei mini documentari. Pompei sarà il punto di partenza o di arrivo di un racconto personale, sul modo in cui i più giovani vivono il Parco e su come si svolge la vita all’interno degli scavi archeologici. Media partner del progetto “Sogno di volare” è VD News che vanta un palinsesto video di storie originali su temi di attualità e lifestyle che, grazie alle sue community, distribuisce su tutte le piattaforme digitali raggiungendo oltre 25 milioni di persone ogni mese. Il compito di Vd News sarà quello di amplificare il messaggio del progetto di Giffoni, GIH e Parco Archeologico di Pompei.

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura