Cremona inaugura lo Stauffer Center for Strings

da | 5 Ott 2021 | Arte e Cultura

È stato inaugurato a Cremona, patria mondiale della liuteria, lo ‘Stauffer Center for Strings’, il primo centro musicale internazionale per l’alta formazione e la ricerca dedicato agli strumenti ad arco. “Questo è un modello che dev’essere esportato” dichiara il ministro della Cultura.

A 50 anni dalla nascita della Fondazione Stauffer, voluta dal mecenate svizzero Walter Stauffer, il seicentesco palazzo Stradiotti, ora intitolato a Stauffer, si occuperà sì di alta formazione e ricerca, ma anche di composizione, produzione, management e innovazione.

Un vero e proprio campus tecnologico, polifunzionale e sostenibile. L’Accademia apre ai nuovi talenti ospitando un alto numero di corsi gratuiti offerti a studenti in arrivo da tutto il mondo che verranno sostenuti da un programma di borse di studio. Tra gli ex allievi e futuri insegnanti figurano solisti affermati di fama internazionale.

“Questo splendido posto diventerà un centro d’eccellenza per tutto il Paese e un modello da seguire che andrà copiato” ha commentato il ministro della Cultura, Dario Franceschini, nel corso dell’inaugurazione tenutasi venerdì primo ottobre in occasione della Giornata Internazionale della Musica. Franceschini ha aggiunto che “Nel passato recente abbiamo giustamente tutelato bene il patrimonio che la storia ha lasciato e che ha reso grande l’Italia. Sì è creduto poco, però, nella creatività e nell’arte contemporanea, nella grande capacità dei maestri e dei giovani talenti italiani che sono un’eccellenza del mondo. Questo centro punta ad investire sulle nuove generazioni di artisti che dovranno rendere l’Italia grande nel futuro”, ha concluso il ministro sottolineando l’importanza e la necessità dei giovani e delle nuove risorse – su cui si è investito certamente poco fino ad oggi – per costruire il presente e il futuro della cultura italiana.

Eccellenza, internazionalità, inclusione, innovazione e sostenibilità sono al tempo stesso obiettivi e punti di partenza del programma dei corsi allo Stauffer Center for Strings. Oltre 40 artisti internazionali insegneranno nei corsi storici, cui si aggiungono masterclass, workshop e laboratori legati alla liuteria o al management o alla fotografia, per coltivare il talento a 360 gradi.

“Qui è possibile studiare coi propri miti – ha spiegato la violinista Francesca Dego –. Io a 15 anni ero così emozionata di poter suonare con Accardo. Sta a noi ora trasmettere alle nuove generazioni i valori di lealtà e rispetto che abbiamo imparato qui”.

Per concludere l’inaugurazione Paolo Petrocelli, direttore generale dell’Accademia Stauffer, si è affidato a una celebre frase di Eleanor Roosvelt: “Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni”.

Il progetto artistico è interamente basato su finanziamenti privati.