fbpx

Venezia, il restauro del pavimento della Basilica di San Marco

da | 28 Apr 2021 | Arte e Cultura, Conservazione e Tutela

Nonostante la questione delle Grandi Navi, a Venezia ci sono anche notizie positive: da circa un anno, infatti, Venetian Heritage, grazie a una generosa donazione di Bottega Veneta, sta sostenendo il restauro di uno splendido mosaico nella Basilica di San Marco.

Nel novembre 2019 l’alta marea che colpì Venezia sommerse l’intero pavimento della basilica di San Marco causando notevoli danni ai preziosi mosaici pavimentali che si estendono sull’intero suolo della chiesa.

Le superfici del mosaico, a causa del contatto prolungato con l’acqua, hanno subito gravi alterazioni: il sollevamento delle malte di supporto, la dispersione delle tessere marmoree e infine la corrosione dei materiali lapidei e marmorei. Tra le aree che hanno subito i danni maggiori appare il tappeto musivo in prossimità della porta d’ingresso del Battistero nella navata destra della basilica.

Attualmente Venetian Heritage – organizzazione non profit che sostiene restauri e iniziative culturali per promuovere il patrimonio di arte veneta in Italia e nel mondo – sta sostenendo il restauro di questo mosaico grazie alla generosa donazione di Bottega Veneta ricevuta in occasione della campagna di raccolta fondi #supportvenice, un finanziamento pari a 151.392,00 euro.

Il mosaico in fase di restauro rappresenta una coppia di pavoni davanti a un vaso dal quale si sviluppano ampi ornamenti vegetali che offrono appoggio ai due uccelli. Nella chiesa sono presenti quattro coppie di pavoni, due nella navata destra e due in quella sinistra.

I pavoni, nella simbologia cristiana, rappresentano il simbolo della risurrezione e della vita eterna: assorbivano il male per poi neutralizzarlo, come Cristo che si assume i peccati umani e poi risorge. Nel Medioevo si riteneva, infatti, che queste creature uccidessero i serpenti velenosi, assorbendone il veleno e trasformandolo in favolosi nuovi colori per le loro penne.

La porzione di mosaico, restaurata da Venetian Heritage grazie al sostegno di Bottega Veneta, è l’unica a conservare ancora in larga parte i materiali originali risalenti al XII-XIII secolo ed è stata utilizzata nel corso dell’Ottocento come modello per la ricostruzione delle altre tre coppie di pavoni.

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura