fbpx

Uffizi, durante i lavori di restauro emergono due affreschi nascosti

da | 23 Apr 2021 | Arte e Cultura, Conservazione e Tutela

Gli Uffizi guadagnano 2.000 metri quadrati di spazio al pian terreno e nel seminterrato ritrovando affreschi perduti.

Nell’ambito dei lavori di recupero e restauro degli ambienti nell’ala Ponente del museo, la più vicina a Ponte Vecchio, si legge in una nota, sono riemersi due affreschi del Seicento: in uno è raffigurato il granduca Ferdinando I in un clipeo e nell’altro è ritratto il giovane Cosimo II de’ Medici a figura intera e a grandezza naturale, con le allegorie di Firenze e Siena, da far risalire all’ambito dell’artista Bernardino Poccetti (1548-1612).

In un altro ambiente, inoltre, sono stati riportati alla luce tutti gli ornamenti realizzati nel Settecento, forse nel corso del regno di Pietro Leopoldo di Lorena. Questi spazi, situati al piano terra degli Uffizi, apparterranno all’entrata del museo e saranno aperti al pubblico.

Nel complesso sono stati restaurati circa 2.000 metri quadrati, fino ad oggi non accessibili: otto stanze dell’ala di Ponente, 14 stanze al pianterreno dell’ala di Levante e 21 stanze nel piano interrato, durante i lavori per la costruzione dei Nuovi Uffizi svolta dalla Soprintendenza insieme alle Gallerie.

In seguito alla riapertura sarà possibile entrare nel museo dall’area più vicina all’Arno: il biglietto verrà consegnato nell’area dell’ala di Ponente, in cui sarà presente un nuovo guardaroba per i gruppi; l’entrata alle Gallerie vere e proprie si troverà dalla parte opposta, al pianterreno dell’ala di Levante. Nei sotterranei dell’ala di Levante, in cui si trovano i luoghi tecnici e gli spogliatoi per i lavoratori degli Uffizi, sono state restaurate anche le antiche scuderie dei Medici.

“In questi ultimi cinque anni è stato fatto un enorme progresso nel recupero degli spazi, progresso che permette ora un accesso al museo più razionale e sicuro, e punti di accoglienza organizzati in modo più efficiente”, dichiara Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi.

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura