fbpx

Apre oggi a Palazzo Madama la mostra “Dalla Terra alla Luna. L’arte in viaggio verso l’astro d’argento”

da | 19 Lug 2019 | Flash News

Foto: Marc Chagall, Dans mon pays

Dall’ottocento il tema del viaggio lunare ha appassionato molti grandi artisti, restando per quel tempo un luogo raggiungibile soltanto con la fantasia. Adesso Palazzo Madama dedica, da domani fino all’11 novembre, al corpo celeste a cinquant’anni esatti dallo sbarco del primo uomo sulla Luna, la mostra: Dalla Terra alla Luna. L’arte in viaggio verso l’astro d’argento. Esposizione unica nel suo tema, propone oltre 60 opere: dipinti, sculture, fotografie, disegni e oggetti di design, che raccontano l’influenza dell’astro d’argento sull’arte e sugli artisti dall’Ottocento al 1969. Dai pittori romantici per arrivare alle atmosfere di Marc Chagall, alla metafisica di Felice Casorati, a Paul Klee, al surrealismo di Max Ernst e Alexander Calder, Lucio Fontana, Karl Wilhelm Diefenbach, Emilio Isgro’, Arturo Nathan e il concettuale olandese Van Hoeydonck la cui opera fu letteralmente portata sulla Luna e li’ lasciata dalla missione Apollo 12.

Le opere esposte provengono, oltre che da musei torinesi: GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Fondazione Accorsi-Ometto, Pinacoteca Albertina e Museo Nazionale del Risorgimento, da importanti musei, istituzioni e collezioni private italiane ed europee, tra i quali Palazzo Reale di Napoli, Museo Correr di Venezia, Certosa di San Giacomo di Capri, Mart di Trento e Rovereto, Collezione Intesa San Paolo, Fondazione Marconi e Fondazione Arnaldo Pomodoro di Milano, Fondazione Barilla di Parma, Archivio Gastone Novelli di Roma. In mostra, oltre alcune immagini della Nasa e oggetti del design degli anni ’60, anche una parte di una delle piu’ importanti collezioni internazionali di questi materiali, appartenente a Piero Gondolo della Riva, piemontese, in un ambiente da lui curati come fosse una stanza delle meraviglie lunare.

“Lo sbarco del primo uomo sulla luna e’ forse il primo evento mediatico su scala mondiale che tutti hanno visto. Ha chiuso un decennio. Arte, letteratura, cultura, cinema e musica hanno prestato il loro omaggio all’astro d’argento”, afferma Luca Beatrice che ha curato la mostra con Marco Bazzini.

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura