fbpx

DDL Turismo. Federterme chiede delega ad hoc per turismo termale

da | 6 Giu 2019 | Flash News

Nel ddl recante delega al Governo in materia di turismo, “chiediamo un intervento di revisione e semplificazione. Noi, come Federterme, siamo un settore a cavallo tra sanità e turismo, e chiediamo di essere messi in condizione di poter avere quelle risorse sulla qualificazione dei territori, le risorse dedicate all’Enit per la promozione del termalismo, che non sono mai state accantonate, e la creazione di un marchio di qualità. Il turismo sanitario sta prendendo sicuramente piede, e sta generando numeri importanti soprattutto – ahimè – all’estero. Noi pensiamo che l’Italia possa essere candidata ad intercettare una parte di questi flussi, e come sistema termale pensiamo di avere le nostre carte da giocare. Quindi, chiediamo una delega specifica al Governo che possa mettere insieme alcune norme che facilitino la promozione e l’attrazione di questo turismo ci sembrerebbe importante”. Lo ha detto Aurelio Crudeli, direttore generale di Federterme, nel corso di un’audizione alla Camera davanti alla commissione Attività produttive nell’ambito dell’esame del ddl recante delega al Governo in materia di turismo. (Public Policy)

Clicca sul banner per leggere la rivista