fbpx

Scomparso il Salvator Mundi di Leonardo?

da | 2 Apr 2019 | Arte e Cultura

È giallo sul “Salvator Mundi”. Il quadro di Leonardo da Vinci battuto all’asta nel 2017 che ha superato ogni record è scomparso. Non si hanno sue tracce da allora. Il mistero è stato sollevato da un’inchiesta del The New York Times. Sono quindi spariti nel nulla 450 milioni di dollari?

Facciamo chiarezza e ripercorriamo brevemente la sua storia. Nel novembre del 2017 il “Salvator Mundi” di Leonardo da Vinci è stato venduto per la cifra astronomica di 450,3 milioni di dollari, andando a fare parte del patrimonio dell’Ente per il Turismo e la Cultura di Abu Dhabi. L’opera d’arte, dopo aver lasciato il salone di Christie’s New York, avrebbe dovuta impreziosire il Louvre di Abu Dhabi. Ma così non è stato. Il quadro più costoso al mondo sarebbe dovuto essere già esposto da tempo: era in programma una mostra nel settembre 2018, ma già lì non fu mostrato e iniziarono a nascere i primi dubbi, i primi rumors.

Che fine ha fatto il “Salvator Mundi”? Secondo una fonte del New York Times, il quadro sarebbe dovuto essere spedito in Europa una volta concluso il pagamento. Era in programma un’esame del quadro a Zurigo, ma fu annullato all’ultimo. Da quel momento però si sono perse le tracce. Le domande e i dubbi sorgono spontanei.

Anche i membri dello staff del Louvre di Abu Dhabi hanno dichiarato di non sapere nulla del quadro. Manuel Rabatè, direttore del museo degli Emirati Arabi, è stato intervistato dal Corriere della Sera e ha mostrato reticenza nel parlare proprio del “Salvator Mundi”; da quanto viene riportato, cercava di restare sul vago e di attribuire al Dipartimento del Turismo e della Cultura di Abu Dhabi la scelta di esporre l’opera.

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura