Regione Puglia. 5 milioni a disposizione delle PMI per la partecipazione a fiere

da | 23 Nov 2018 | News, Turismo

Cinque milioni le risorse complessivamente disponibili per sostenere la partecipazione delle pmi pugliesi alle Fiere internazionali. E’ quanto stanzia il Bando ‘Voucher Fiere’, sviluppato con il supporto tecnico di Unioncamere Puglia, e recentemente pubblicato sul Burp con l’obiettivo di sostenere le strategie di esportazione e di promozione su scala internazionale del sistema produttivo pugliese, attraverso la concessione di contributi economici a fondo perduto, a parziale copertura delle spese di partecipazione agli eventi fieristici di particolare rilievo, in Italia e all’estero.

I contributi a fondo perduto, a parziale copertura delle spese di partecipazione agli eventi fieristici, possono essere per un massimo di 6mila euro per la partecipazione a fiere internazionali che si svolgono nei Paesi dell’Unione europea (compresa l’Italia) e di 9mila euro per le fiere che si svolgono in Paesi extra-europei. La modalità per la richiesta è “a sportello” e l’assegnazione del contributo seguirà l’ordine cronologico di presentazione delle domande che devono essere presentate 30 giorni prima dell’evento a cui s’intende partecipare.

Sono ammesse a rendicontazione le spese di affitto degli spazi espositivi, quelle relative ai servizi di allestimento e manutenzione degli stessi, i costi di inserimento nel catalogo della fiera, servizi di hostess e di interpretariato, spese di spedizione dei materiali promozionali, e molto altro.

“Si tratta di una misura molto importante che si inserisce nella piu’ ampia strategia regionale di sostegno concreto ai processi di internazionalizzazione finalizzati ad aumentare la competitivita’ del nostro sistema produttivo, attraverso la partecipazione ad eventi e fiere di respiro internazionale che continuano a rappresentare una vetrina di particolare pregio per veicolare i nostri prodotti e le nostre eccellenze nei piu’ svariati ambiti (dall’enogastronomico all’hi-tech, passando per il turismo, la meccanica, il manifatturiero o i servizi ad alto valore aggiunto), in considerazione anche del fatto che il brand ‘Puglia’ continua ad essere sempre piu’ ricercato e richiesto in giro per il mondo. “Anche attraverso queste misure puntiamo a sostenere lo sviluppo delle Piccole e Medie Imprese del nostro territorio che possono continuare a rappresentare gli ambasciatori principali delle eccellenze pugliesi nel mondo” spiega l’assessore allo Sviluppo Economico, Mino Borraccino.