fbpx

Dopo il question time in Commissione il Mibac valuta la legittimità della posizione della direttrice della Borghese Anna Coliva

da | 13 Nov 2018 | Arte e Cultura, Persone e Carriere

Durante il question time in Commissione cultura, il deputato di FdI Federico Mollicone, ha sollevato la questione relativa al prestito al Louvre dell’opera di Leonardo da Vinci “Leda e il cigno” invece che all’Accademia dei Lincei, entrambe interessate alla celebrazione per l’anniversario di Leonardo; lo riporta in una nota di ieri, l’agenzia Ansa. La richiesta, rivolta al sottosegretario Borgonzoni, che ha la delega all’evento per la celebrazione dell’anniversario, è andata oltre tanto da richiedere anche una verifica sulla legittimità della posizione di direttore della Galleria Borghese di Anna Coliva.

”Come Fdi abbiamo presentato un Question Time in commissione Cultura per denunciare il prestito di un quadro leonardesco, il famosissimo “Leda e il cigno” al Louvre invece che all’Accademia dei Lincei per l’anniversario di Leonardo. Questo sarebbe estremamente grave e una umiliazione di una nostra massima istituzione culturale a fronte di un museo francese come il Louvre a cui certo non mancano i quadri per celebrare il grande Leonardo, che non dobbiamo dimenticarlo, e’ un genio italiano seppur universale”. ha dichiarato il deputato Federico Mollicone, “Nel Question Time – prosegue -segnaliamo anche l’illegittima attivita’ dell’ex direttore Anna Coliva sospesa perche’ sotto processo sia al tribunale del lavoro che della magistratura per truffa e danno all’erario. L’ex direttrice avrebbe avuto la curatela della mostra di Picasso pur non potendo averla per il suo stato attuale e non essendo esperta del merito. La Coliva continuerebbe a svolgere il ruolo di direttore pur essendo sospesa. Ci chiediamo come sia possibile una cosa del genere in un museo italiano vigilato dal Mibac. Alla sottosegretaria Borgonzoni, chiediamo di intervenire immediatamente per assicurare il prestito all’Accademia dei Lincei nel rispetto del prestigio e rivendicazione di Leonardo come genio italiano. Inoltre, chiediamo anche che si apra un’indagine interna sul “direttore fantasma” della Galleria Borghese per cui esiste gia’ un interpello per la sua sostituzione”

La risposta del sottosegretario Lucia Borgonzoni non si è fatta attendere: “Avendo preso atto del question time presentato in commissione Cultura comunichiamo che, a seguito anche di numerose segnalazioni pervenuteci, abbiamo e stiamo provvedendo ad accertare la posizione della direttrice del Museo Borghese che a noi risulterebbe sospesa dall’incarico gia’ nella scorsa primavera ed esclusivamente curatrice della mostra di Picasso alla Galleria Borghese, incarico assunto prima dell’insediamento di questo governo”.

Clicca sul banner per leggere Territori della Cultura