fbpx

IL CARAVAGGIO DI MILO MANARA

da | 1 Ott 2018 | Arte e Cultura

Dal 13 ottobre 2018 all’8 gennaio 2019 la Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Arezzo ospiterà la seconda parte della graphic novel che il fumettista Milo Manara ha dedicato alla vita di Michelangelo Merisi . Si tratta di circa 100 tavole in cui l’artistaracconta il grande maestro del Seicento e la sua esistenza avventurosa.

La mostra anticipa il secondo volume che Manara dedica al Caravaggio dal titolo “La grazia” in uscita nel 2019. Nel primo, del 2015, intitolato “La tavolozza e la spada” viene narrata la vita del geniale pittore italiano, dal suo arrivo a Roma alla fine del 1500 fino alla rocambolesca fuga dalla capitale. Entrambi i volumi sono prodotti per l’editore francese Glénat e pubblicati in Italia da Panini.

L’esposizione, curata da Claudio Strinati in collaborazione con Claudio Curcio, rievoca, accanto al più recente biografo del sommo pittore, le personalità dei primi biografi. Così nella mostra entrano in scena anche gli antichi autori che hanno raccontato il Caravaggio, primo tra tutti Bartolomeo Manfredi, considerato il seguace per eccellenza del Maestro. Infatti, La Galleria degli Uffizi ha concesso il prestito di uno dei più grandi capolavori del Manfredi, “La disputa di Cristo tra i dottori del tempio” dove rifulge chiaramente il significato profondo dell’arte caravaggesca nel Seicento. Altre opere, poi, affiancano il capolavoro del Manfredi creando una vera e propria sorpresa destinata a fornire nuove scoperte inerenti alla biografia del Caravaggio. “Si cerca di raccontare – dice Strinati – come i contemporanei videro e spiegarono il Caravaggio e come lo vedono gli uomini e le donne del nostro tempo, attraverso gli occhi di Milo Manara che rappresenta al meglio l’amore e le conoscenze attuali su quel grande pittore”.

MANARA, BIOGRAFO DI CARAVAGGIO

13 ottobre 2018 – 8 gennaio 2019

Arezzo – Galleria Comunale di Arte Contemporanea

Clicca sul banner per leggere la rivista