Dopo 28 anni la Cappella della Sacra Sindone riapre al pubblico

da | 17 Set 2018 | Arte e Cultura, Restauro

Nella notte tra l’11 e il 12 aprile del ‘97 bruciava la Cappella della Sacra Sindone di Torino, per colpa di un corto circuito. La stessa Sindone rischiò di essere divorata dalle fiamme, l’intervento dei pompieri la salvò per il rotto della cuffia. Intanto, la Cappella era chiusa per un difficile e lungo restauro dal 4 maggio ‘90, quando un frammento di marmo da un cornicione interno crollò sul pavimento. Questo capolavoro dell’arte barocca fu costruito dal frate Guarino Guarini nel XVII secolo. Dal 1997 entra ufficialmente a far parte del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco insieme al circuito delle Residenze Sabaude. Ora dopo 28 anni la Cappella verrà riaperta al pubblico il 27 settembre nel percorso di visita dei Musei Reali. L’accesso di visita alla Cappella non avverrà più attraverso le scale del Duomo di Torino, ai lati dell’altare maggiore, ma dai Musei Reali, di cui ne farà parte integrante nel futuro e definitivo percorso di visita.

Giovedì 27 settembre alle 9.30 è prevista la cerimonia di apertura nel Foyer del Teatro Regio (piazza Castello 215), con il taglio del nastro alle ore 11.30 al Palazzo Reale di Torino (Musei Reali, Galleria della Sindone, ingresso da Piazzetta Reale 1). Saranno presenti il Ministro per i beni e le attività culturali Alberto Bonisoli, il Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, la Sindaca della città di Torino Chiara Appendino, l’Arcivescovo Cesare Nosiglia e la Direttrice dei Musei Reali Enrica Pagella.

Una serie di iniziative nei giorni 27-29 settembre accoglieranno l’apertura della Cappella. Giovedì alle 20.30 l’illuminazione scenografica della cupola sarà visibile al pubblico da Piazza San Giovanni. Il 28 settembre alle 19,00 verrà celebrata la messa solenne nel Duomo e il 29 vi si terrà un concerto alle 21.00. Negli stessi due giorni l’Auditorium Vivaldi della Biblioteca Nazionale di Torino ospiterà un convegno internazionale sulla storia del monumento e sui suoi significati simbolici e devozionali nonché sul faticoso processo di restauro dell’ultimo trentennio. Sarà possibile visitare la Cappella della Sacra Sindone al prezzo speciale di 3 euro, mentre da martedì 2 ottobre l’accesso sarà compreso nel biglietto dei Musei Reali. Si potrà anche godere di un’esperienza di realtà virtuale nello Spazio Confronti della Galleria Sabauda, oltre a una breve esposizione fotografica sulle tappe fatte dopo l’incendio.