Nell’ultimo rapporto 2018 dell’European Travel Commission (ETC), l’Italia si è piazzata all’ultimo posto. Il rapporto prende in considerazione i dati dei primi tre mesi del 2018 e li confronta con quelli dello scorso anno dello stesso periodo: l’incremento turistico di arrivi per l’Italia è stato dello 0.0%.

0.0 non è un’emoticon – anche se esprime l’espressione giusta per questo rapporto, ovvero lo sconcerto -, ma un dato deludente per un’Italia che potrebbe raggiungere altri numeri soprattutto nel turismo.

Il confronto con gli altri paesi viene spontaneo: in vetta alla classifica troviamo la Turchia con il 32,5% di arrivi, la Croazia con il 29,9% e il Montenegro con il 22,1%. A seguire Cipro, Malta, Slovenia, Lettonia, Grecia, Polonia, Serbia, Bulgaria, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Svezia, Belgio, Norvegia, Finlandia, Lituania, Irlanda, Slovacchia, Romania, Germania, Islanda, Estonia, Austria, Principato di Monaco, Portogallo, Ungheria, Danimarca, Spagna, Svizzera, Lussemburgo e Italia.